PADIS

app-pantografo

Il PADIS affronta il problema dell’individuazione automatica e della diagnosi preventiva dei pantografi guasti. Una lesione sul materiale strisciante del pantografo può comprometterne la funzionalità, o può essere sintomo di un incipiente danno di maggiore entità; per questo è opportuno non solo acquisire il maggior numero di informazioni sul pantografo ma anche essere in grado di elaborarle opportunamente.

La proposta Eletech si contraddistingue per le innovazioni apportate, affiancando all’acquisizione fotografica, un sistema di scansione laser che permette la profilometria delle parti critiche del pantografo soggette ad usura. Grazie alla tecnologia laser è possibile acquisire i dati anche in condizioni metereologiche avverse, e rilevare lesioni dello strisciante e del pattino, sintomo dell’approssimarsi di danni più ingenti.

Il vantaggio di utilizzare questa tecnologia è non solo la diagnosi affidabile, ma anche la possibilità di effettuare quest’ultima preventivamente, evitando quindi interventi di manutenzione più onerosi (anche economicamente) e garantendo il normale svolgimento della circolazione ferroviaria.

In sintesi, quindi, gli obiettivi che il sistema PADIS raggiunge brillantemente sono: effettuare un controllo automatico dello strisciante e delle difettosità del pantografo transitato; assistere l’operatore con una diagnosi automatica corredata da una fotografia ad alta risoluzione utilizzabile come mezzo di riscontro e approfondimento e gestire le opportune segnalazioni ed allerta, presentandole immediatamente agli operatori mettendo questi ultimi nelle condizioni di prendere i dovuti provvedimenti.

In definitiva, il sistema PADIS si pone come una novità assoluta nel campo della diagnostica ferroviaria consentendo di prevenire e limitare al minimo le interruzioni della circolazione, danni al pantografo e alla linea elettrica di contatto.


  • acquisizione fotografica
  • scansione laser
  • profilometria delle parti critiche del pantografo
  • acquisizione dei dati anche in condizioni metereologiche avverse
  • rilevazione delle lesioni dello strisciante e del pattino
  • diagnosi affidabile
  • diagnosi preventiva
  • prevenire e limitare al minimo le interruzioni della circolazione, danni al pantografo e alla linea elettrica di contatto.
  • Acquisizione dati con treni a velocità 300km/h
  • Transito treno in entrambe le direzioni
  • Tempo tra due acquisizioni minimo 1 secondo
  • sette linee di scansione su 4cm di pantografo @300km/h
  • Misura dei corni del pantografo, della deformazione dei corni, del consumo dello strisciante, della deformazione del pantografo e della spinta
  • Sorgente di illuminazione 808nm (con sistema SIL3 integrato)
  • Sistema di trasmissione Incluso (fibra ottica oppure rame oppure flussi E1 G.703)
  • Software di gestione web-based
  • Alimentazione 1 x 230Vac
  • linea ferroviaria Milano-Piacenza nella stazione di S. Donato Milanese