WebRadio

Vantaggi

  • Capillare distribuzione dei contenuti radiofonici
  • Realizzare una migliore ed efficace diffusione dell’informazione per obiettivi di servizio e marketing
  • Interfaccia web-based tramite la quale è possibile programmare l’intero palinsesto diversificato per stazioni
  • Integrazione con tutti gli apparati di diffusione sonora delle stazioni del Gruppo FSI
Radioweb

L’idea alla base della progettazione è stata quella di introdurre il servizio di internet radio nella diffusione sonora delle stazioni del Gruppo FS con la possibilità di arricchire questo servizio di ulteriori contenuti personalizzati grazie all’integrazione con opportune unità di miscelazione delle informazioni.

Le Ferrovie dello Stato Italiano hanno istituito un quotidiano online (http://www.fsnews.it) tramite cui divulgare le notizie e comunicati stampa relativi al Gruppo FS. Nel progetto di comunicazione del Gruppo FS rientra anche un servizio di internet radio gestito per il gruppo da Telecom Italia S.p.A. e basato sul protocollo RSTP (Real Time Streaming Protocol, RFC 2336) caratterizzato da un flusso a 128Kbps ed una modalità di collegamento di tipo unicast.

Per la distribuzione capillare dello stream in tutte le stazioni del gruppo non è efficiente ipotizzare un client in ogni stazione che instaura un collegamento di tipo unicast con il server dedicato allo streaming. Per ogni stazione bisognerebbe prevedere una disponibilità di banda pari a quella con cui trasmette il server (oltre a prevedere che ogni stazione possa collegarsi ad una macchina pubblica sulla rete mondiale usando una connessione non sicura).

Audio extender fino al posto compartimentale

Audio extender fino al posto compartimentale

Oltre a questo, merita attenzione anche l’analisi del sistema che si intende installare e la considerazione sulla qualità dell’audio da diffondere. Gli impianti di diffusione sonora nelle stazioni sono pensati per consentire il corretto riconoscimento del parlato e garantire l’intelligibilità dell’informazione trasmessa, la voce.

Per ottimizzare la banda necessaria alla divulgazione e vista la modalità di funzionamento, il sistema deve realizzare una conversione per adattare lo streaming sia in termini di banda necessaria (una riduzione dei 128Kbps è auspicabile) che di modalità di collegamento passando ad un collegamento di tipo multicast.

Per poter garantire questi obiettivi, è stato introdotto l’innovativo sistema Eletech denominato web radio che permette la capillare distribuzione dei contenuti radiofonici, integrandosi perfettamente nel sistema ferroviario di distribuzione e diffusione.

Gli apparati audio di cui si costituisce il sistema web radio sono i seguenti:

  • IP-2-Audio (AE): per recuperare lo stream trasmesso dalla redazione FSNews;
  • Unità di miscelazione: per miscelare i vari contributi e definire i palinsesti diversificati per ogni gruppo di trasmissione;
  • Audio-2-IP: Per trasmettere l'audio miscelato verso un gruppo di multicast;
  • Radio Insertion: Per ricevere, in ogni stazione, l'audio miscelato e mandarlo sull'impianto di diffusione sonora.

Architettura ridondata del posto nazionale

In questo contesto di problematiche di rete (per la corretta trasmissione in multicast) o elettriche (per un’efficace inserzione del segnale nell’impianto di diffusione sonora) si è anche introdotto uno studio atto migliorare la qualità dell’audio. L’impianto è quindi in grado di riconoscere la tipologia di contenuto trasmesso e di adattare i parametri audio per realizzare una migliore ed efficace diffusione dell’informazione.

Il sistema è dotato un’interfaccia web-based tramite la quale è possibile programmare l’intero palinsesto di FSNEWS.